Categoria: Khaye Sara

KHAYÉ SARÄ 5780: 6 LEZIONI PRECEDENTI

Questo Shabbàt 23 Novembre 2019, 25 del mese di Kheshvàn 5780 leggeremo la Parashà di Khayè Sarà Gen. 23,1-25,18. Si legge l’Haftarà di Melakhìm I: Italiani/Milano/Torino/: Melakhìm I: 1, 1-34 Sefarditi Ashkenaziti: Melakhìm I: 1-31 Nella porzione della Torà di questa settimana, Khayè Sarà (Bereshìt 24, 1), è scritto che “Avrahàm (Abramo) era anziano e avanzato…

Di DavidYosef 22 Novembre 2019 0

KHAYE SARA 5772: MATRIMONIO : CINQUE CONSIGLI PER RAFFORZARLO

Com’è possibile imparare le regole del matrimonio dall’acquisizione della tomba di Sarà? 1. Avrahàm Avinu acquista, a prezzo pieno e per una somma elevatissima, la Grotta di Makhpelà, per sepellire il corpo della sua amata moglie, Sarà, . Nel Talmud, trattato di Kiddushìn, leggiamo che un uomo può acquisire in matrimonio una donna anche attraverso…

Di DavidYosef 16 Novembre 2011 3

KHAYE SARA 5771 – COME SCOPRIRE IL NOSTRO SUBCONSCIO?

Dalla ripetizione nella Torà della storia di Elìèzer emerge un insegnamento di vita importantissimo! Nei momenti di difficoltà è necessario saper far luce sui dubbi e sulle paure, superando l’ostacolo interiore che ci ferma. Psicologia e chassidut spiegano come scoprire il nostro inconscio, facendo chiarezza sulle illusioni che noi stessi a volte creiamo, imparando ad osservare gli eventi dall’esterno!

Di RebShlomo 26 Ottobre 2010 0

KHAYE SARA 3 LEZIONI VECCHIE + NUOVA

Qui trovi i link di 3 precedenti lezioni su Khaye Sarà e da mercoledì presto all’alba si potrà trovare anche la nuova lezione di quest’anno. http://www.virtualyeshiva.it/category/parashot/bereshit/khaie-sara/ Chi volesse seguire in diretta live questa sera la lezione può seguirla come ogni martedì sera alle 10.00 seguendo il link dalla sezione: LEZIONI ON-LINE IN DIRETTA. shalom uvraha…

Di RebShlomo 25 Ottobre 2010 0

KHAYE SARA 5766 – LA MORTE DI SARA, L’INIZIO DI UNA VITA ETERNA?

Ogni giorno rappresenta un momento importante, con una propria missione da portare a giusto compimento. Dall’esempio della vita di Sara e di come la sua morte abbia rappresentato l’inizio di una vita eterna, seguendo gli insegnamenti chassidici e attingendo dalle fonti della mistica ebraica, scopriremo come è importante non sprecare neppure un attimo! Uno tzaddiq non si concede mai una “vacanza”, in quanto sottrae tempo alla propria missione giornaliera!

Di RebShlomo 24 Novembre 2005 1